Formazione per giornalisti 2019

Venerdì 3 maggio 2019

ore 9:30 Sala Grasselli, Camera di Commercio di Reggio Emilia in piazza della Vittoria, 3

Seminario di Formazione “Raccontare le donne migranti. Un approccio interculturale per affrontare violenza e discriminazioni di genere”

L’Ordine Giornalisti e la Fondazione Giornalisti dell’Emilia-Romagna In collaborazione con Giornate della laicità 

Con Giovanni Rossi, Cinzia Sciuto e Tiziana Dal Pra
Ancora oggi il linguaggio e gli stereotipi che pervadono la nostra società rendono invisibili le donne, in particolare quelle più fragili: le donne migranti, donne che devono combattere due volte, contro i legami di una cultura molto spesso patriarcale, dalla quale sfuggono in cerca di condizioni di vita migliori, e quella contro un’informazione incapace di cogliere la complessità del fenomeno senza ricondurlo a luoghi comuni duri a scomparire. Nella trattazione giornalistica manca quell’approccio interculturale di genere atto a contrastare le visioni relativiste (sui diritti universali) e quelle che mettono al centro le logiche religiose, familiste e delle tradizioni, dimenticando le persone. Lontani da una prospettiva laica che metta al centro i diritti, estranea da razzismo, sessismo e integralismo.

I giornalisti interessati ad ottenere i crediti dovranno, come di consueto, iscriversi sulla piattaforma SIGeF.

L’incontro da diritto a 6 crediti formativi.

PROGRAMMA 2019

CREATIVITÀ

10^ EDIZIONE

3-4-5 MAGGIO 2019

La creatività, intesa come atteggiamento mentale, ha molteplici legami con il pensiero laico, libero e critico, scientifico. È sempre stata e ancor più lo sarà nel prossimo futuro, motore fondamentale dello sviluppo e del progresso umano. Grazie alla preziosa e peculiare attitudine degli individui a scovare soluzioni nuove, a scoprire elementi e connessioni sconosciute, a sperimentare, inventare, innovare.
Creatività, innovazione, cambiamento sbocciano dove prevale il pensiero libero e critico, scientifico, laico. Mentre trovano grandi ostacoli e difficoltà in contesti dominati da pregiudizi, conformismo, obbedienza, luoghi comuni, ipocrisia”.

Ecco il PROGRAMMA COMPLETO